Martinella del Broletto al grande cuore di Varese

Riconoscimento civico alle decine di forze, corpi, sigle e volontari che, nel momento più drammatico della pandemia, hanno profuso sforzo e impegno nel centro vaccinale allestito alla Schiranna

Con questo riconoscimento collettivo la città di Varese esprime il sentimento di gratitudine e senso civico verso chi di è speso andando oltre il proprio dovere, con solidarietà, vicinanza e supporto.

Così il sindaco Davide Galimberti ha descritto origini, finalità e sostanza di una Martinella del Broletto decisamente inedita, assegnata da Palazzo Estense a un’ampia e variegata compagine di associazioni, sigle, corpi, accomunati dallo sforzo profuso durante la lunga e drammatica emergenza pandemica.

Non a caso, la cornice scelta per l’occasione è stata la Schiranna, complice lo splendido palcoscenico allestito per i Mondiali di Canottaggio. A pochi passi da lì, come tutti ricordano, l’hub vaccinale ha macinato migliaia di ore, di somministrazioni, di fatica.

E così, ecco sfilare uniformi, maglie, giubbini e casacche di Protezione Civile, forze dell’ordine, Croce Rossa, Alpini, Carabinieri in Congedo, i giovani di Ghe Sem, i quali hanno garantito accoglienza e informazioni, le associazioni che ruotano intorno agli Ospedali di Varese, i club e i tanti operatori e volontari che non hanno mai fatto mancare il proprio convinto sostegno.

Ricevi notifiche in tempo reale sul tuo dispositivo. Riceverai 1 notifica al giorno con la notizia di punta.