Gelo al Newton, la versione dei ragazzi

Gli studenti raccontano a Rete55 i motivi della protesta innescata dal guasto alla caldaia e degli eccessi che hanno portato a 77 sospensioni: "Nel preside vorremmo trovare un alleato, non un avversario"

Infreddoliti, esasperati e pure sospesi. Per gli studenti del Newton di Varese il 2020 non è cominciato nel migliore dei modi. La protesta dell’altro giorno per il guasto alla caldaia è sfuggita di mano, qualcuno se n’è approfittato per darsi al vandalismo e il risultato è di quelli che fanno discutere: 77 provvedimenti disciplinari, decisi dal preside Marzagalli. Intervistati da Rete55 di fronte a scuola, alcuni rappresentanti d’istituto raccontano a Matteo Inzaghi la loro versione dei fatti e attribuiscono a poche teste calde la responsabilità dei danni.

Ricevi notifiche in tempo reale sul tuo dispositivo. Riceverai 1 notifica al giorno con la notizia di punta.