Vergiate, smantellata famiglia di spacciatori

Padre, madre e figlio erano il punto di riferimento dello spaccio nel centro del paese. i Carabinieri hanno trovato in casa loro mezzo chilo di cocaina, ma anche hashish e contanti

Non proprio una famiglia da “Muino Bianco” quella finita ieri nel mirino dei Carabinieri di Vergiate.

Padre, madre e figlio, tutti italiani e tutti pregiudicati, avevano infatti messo in piedi una vera e propria casa dello spaccio, che accoglieva numerosi clienti e vendeva droga in cambio di quattrini.

I militari dell’Arma sono intervenuti in tarda serata, dopo aver bloccato un uomo di 37 anni che, appena uscito dalla suddetta abitazione, è stato trovato in possesso di 50 grammi di hashish.

Grazie all’ausilio dei colleghi dell’Aliquota Radiomobile di Gallarate, i carabinieri sono hanno quindi fatto irruzione nella casa, trovando e arrestando il capofamiglia, di 51 anni (ora rinchiuso nel carcere di Busto Arsizio) e denunciando per detenzione a fini di spaccio la moglie di 44 anni e il figlio di 19.

Nel corso della perquisizione sono stati trovati e sequestrati 500 grammi di cocaina, 10 grammi di hashish, 10 piante di cannabis, materiale per il confezionamento delle dosi e 800 euro in contanti.

Ricevi notifiche in tempo reale sul tuo dispositivo. Riceverai 1 notifica al giorno con la notizia di punta.