Alfa, un tuffo… nell’educazione

Interessante iniziativa della società che gestisce il servizio idrico e che ha invitato bambini e ragazzi a riflettere sulle conseguenze delle nostre azioni. Mazzucchelli: "Un mozzicone lanciato in un tombino finirà nello stesso mare che ci piacerebbe trovare pulito"

Calpestati dai pedoni, schiacciati dalle auto, presi a bersaglio da tanti e poco educati lanciatori di rifiuti, mozziconi e cartacce, cicche masticate e altre diavolerie.

E’ la triste quotidianità dei tombini, che arredano le nostre strade e di cui tanti di noi ignorano la fondamentale funzione: convogliare le acque nei sistemi fognari destinati a depuratori, a laghi, fiumi e torrenti e infine, al mare.

Ecco perché, nella sua efficace giornata educativa a Gallarate, la società ALFA ha fatto leva su un esempio calzante.: “Vi piacerebbe – ha chiesto ai bambini delle scuole – andare in spiaggia e tuffarvi nell’immondizia? No? E allora smettetela di trattare i tombini come cestini o cassonetti“.

Tra i presenti, oggi, il presidente del Gestore Idrico Paolo Mazzucchelli, il sindaco Andrea Cassani e l’assessore Claudia Mazzetti.

Ricevi notifiche in tempo reale sul tuo dispositivo. Riceverai 1 notifica al giorno con la notizia di punta.