Busto usa e non getta. Ecco il Centro di recupero

Inaugurata l'area del riuso di via Tosi. Vi si potrà trovare una vasta gamma di oggetti pronti per una nuova vita. Antonelli: "Qui persino il tendone che protegge la piattaforma è stato riciclato"

Le parole d’ordine del momento, a cominciare da sostenibilità e proseguendo con la più articolata Transizione Ecologica, vanno poi tradotte in azioni concrete, a volte tecnologicamente complesse, altre volte più semplici, genuine e squisitamente culturali come il Centro del Riuso inaugurato a Busto Arsizio presso l’area multiraccolta di via Tosi.

Vi si troveranno oggetti ancora utilizzabili, da ricomprare anziché buttare via. La gente potrà disfarsene gratuitamente o acquistarne a prezzo simbolico.

Per informazioni, rivolgersi al Comune o all’AGESP, presente al taglio del nastro con l’amministratore Giampiero Reguzzoni. Al suo fianco, la presidente del consiglio comunale Laura Rogora, il consigliere delegato all’Ambiente Orazibo Tallarida e il primo cittadino, Emanuele Antonelli, che evidenzia: “Persino il tendone che protegge il nuovo centro è oggetto di recupero”.

Il nuovo servizio sarà attivo tre giorni la settimana, con due addetti a disposizione dell’utenza: Mercoledì – ore 8.00-14.00; Venerdì – ore 8.00-14.00 e Sabato – ore 8.00-14.00. Per informazioni più dettagliate, contattate il numero verde 800 439 040 o scrivete una mail a [email protected].

Ricevi notifiche in tempo reale sul tuo dispositivo. Riceverai 1 notifica al giorno con la notizia di punta.