Pesci d’allevamento, risorsa imprescindibile

Il professor Saroglia contro l'allarmismo dei giorni scorsi: "Queste colture sono fondamentali e, in Italia, sempre più sicure e garantite". L'accusa di utilizzo di antibiotici: "Da noi non accade più da decenni e i controlli sono continui"

Quello dei pesci d’allevamento è un mondo in continua evoluzione, che nel tempo ha sviluppato tecniche, strategie e controlli per garantire sicurezza e qualità del prodotto. Non si tratta unicamente di attività d’impresa, ma di incubatori del futuro. Da qui a 30 anni, visto l’aumento della popolazione che abita il pianeta, sarà necessario produrre 50 milioni di pesce in più rispetto agli standard attuali, proponendo qualcosa di nutriente e sicuro. Anche per questo gli allevamenti diventeranno uno snodo cruciale della nostra alimentazione. Ne parliamo con chi se intende (e trova pericolosi e infondati gli allarmismi artatamente diffusi nei giorni scorsi): il professore Marco Saroglia, dell’Università del’Insubria.

Ricevi notifiche in tempo reale sul tuo dispositivo. Riceverai 1 notifica al giorno con la notizia di punta.