BAFF, piccolo ma buono: “Mini Festival da replicare”

Si chiude all'insegna del successo la tre giorni di Film Festival, che riporta orgogliosamente a Busto Arsizio la centralità dell'arte e della cultura. Della Casa: "In futuro, altre iniziative spot". Maglietta: "Dai momenti difficili nascono i migliori frutti della creatività"

Una giovane laureata in architettura che trova nella recitazione l’arma perfetta contro i propri fantasmi. Parte da qui, dai suoi primi passi nel mondo dell’arte, del palcoscenico e dei set, il racconto di Licia Maglietta, attrice di fama, talento e spessore, nonché neo direttore dell’Istituto Antonioni, al centro di un incontro con Steve Della Casa e il pubblico del BAFF.

Il suo intervento, sommato all’intervento del simpatico e popolare Claudio Bisio, chiude in bellezza un’edizione riveduta, corretta e molto apprezzata del BA Film Festival.

In questo momento così anomalo, che ha stravolto abitudini e percezioni, la scuola di cinema ha l’opportunità di trasmettere ai suoi studenti una visione che comprenda il senso del cambiamento e una riaffermata centralità dello sguardo.

Nel servizio, le parole di Magletta e l’intervista di Matteo Inzaghi al direttore artistico Steve Della Casa.

Nella puntata di CineAmando in onda venerdì 16 Ottobre alle ore 23.30, un approfondimento ad hoc.

Ricevi notifiche in tempo reale sul tuo dispositivo. Riceverai 1 notifica al giorno con la notizia di punta.