Casa Macchi, piccolo mondo antico. E borghese

Riprendono a pieno ritmo i lavori di ristrutturazione, recupero e restauro della splendida dimora immersa nel centro storico di Morazozne. Grazie alla sinergia tra FAI, Regione e Comune, diventerà una Casa Museo fruibile e autenticamente popolare

Casa Macchi, un piccolo mondo antico che torna a risplendere.

Passo dopo passo, la dimora di Morazzone, lasciata in dote al FAI dalla signora Maria Luisa, sta tornando agli antichi splendori.

Sospesi dall’emergenza Covid, i lavori sono rientrati nel vivo e l’obiettivo è di aprire al pubblico tra due anni, nell’Autunno 2022.

Sul piatto, 4,5 milioni di euro, spesi da FAI, Regione Lombardia e Comune.

La Casa Museo avrà funzione turistica, sì, ma di un turismo diverso da quello generalista. Partendo da chi abita in questo territorio senza conoscerne i gioielli.

Basta fare due passi nell’edificio, solcarne i giardini, salire e scendere lungo le antiche scale, ammirare i camini, gli armadi, gli angoli, i riflessi delle piccole consuetudini domestiche di un tempo che in casa Macchi torneranno a risplendere, non solo per essere guardate, ma vissute, indossate, assaporate.

per rivedere il primo servizio che Rete55 ha dedicato al progetto (20 Dicembre 2016) clicca qui

per rivedere il servizio dedicato alla presentazione del progetto, trasmesso il 1 Giugno 2017, clicca qui

 

Ricevi notifiche in tempo reale sul tuo dispositivo. Riceverai 1 notifica al giorno con la notizia di punta.