Le note del Jobi Trio illuminano la mezzanotte

Grande successo per il debutto del "Sole di Mezzanotte", nuovo album del gruppo capitanato da Johannes Bickler, che si è ispirato al saggio di Dugin

Atmosfere sensuali, evocative, conturbanti. Il Teatro dell’Olmo di Taino segna il debutto musicale del Sole di Mezzanotte. Ispirato al saggio filosofico di Aleksandr Dugin, incentrato su concetti esistenziali quali origini della fede e orizzonti di trasformazione, l’ultimo lavoro del Jobi Trio capitanato da Johannes Bickler e composto da Luca Pedroni e Marco Conti comprende una serie di brani di magico impatto, arricchiti da una tecnica sopraffina e dalla capacità di infondere ad ogni nota una suggestione emotiva. Ospite della serata, il virtuoso Tarcisio Olgiati.

Ricevi notifiche in tempo reale sul tuo dispositivo. Riceverai 1 notifica al giorno con la notizia di punta.