Manera: “Una quaresima lunga un anno”

L'attore, ieri al Giuditta Pasta di Saronno, riflette su come a Pandemia ci abbia lentamente privati di tutto ciò che è incontro con l'altro, cultura e sapere

“La pandemia ci ha lentamente privati di ogni cosa. Delle amicizie, del contatto umano, di tutto ciò che è cultura e sapere. Come in un’infinita Quaresima Medievale”. Parla così il comico e attore Leonardo Manera, ieri sera al Teatro Giuditta Pasta di Saronno per lanciare un segnale di vita – di speranza e di ripartenza.

Ricevi notifiche in tempo reale sul tuo dispositivo. Riceverai 1 notifica al giorno con la notizia di punta.