Marinoni, il rotariano che decifrò i Codici Da Vinci

Presentato a Gallarate il secondo capitolo della libreria digitale dedicata ai mitici soci del club La Malpensa: protagonista di oggi, il professore legnanese, massimo esperto del genio vinciano

Augusto Marinoni è ancora oggi considerato il maggiore esperto di Leonardo Da Vinci: l’interprete del suo genio, il traduttore di un sapere oceanico, universale, poliedrico. Nato nel 1911 a Legnano, divenuto molto presto docente, dedicò anni di studio alla lingua, concentrandosi poi sulle mille sfaccettature della conoscenza vinciana e sui suoi codici.

Senza mai dimenticare i suoi due grandi amori: la città del Carroccio, dove portò il liceo classico, e il Rotary La Malpensa, del quale fu socio dal ‘55 al ‘97. A lui è dedicato il secondo capitolo della libreria digitale del club, che dopo essersi misurato col talento dell’ingegner Agusta ha raccontato il ricco percorso di questo straordinario uomo di cultura, grazie all’impegno del giornalista e curatore della collana Pier Paolo Ponzone e alla testimonianza di moglie, figli, amici, conoscenti, colleghi e, naturalmente, rotariani.

Ricevi notifiche in tempo reale sul tuo dispositivo. Riceverai 1 notifica al giorno con la notizia di punta.