Museo Carducci: parlano i curatori

Tra i reperti: maschere antigas e l'urna elettorale del referendum del 46

Alessandro Mezzanzana e Giovanni Cattaneo, i due curatori, lavorano per rendere le quattro stanze più belle e ricche. I reperti sono di due tipi: scolastico ed extrascolastico. La prima sala è dedicata agli anni “ospedalieri” dell’istituto e della seconda guerra mondiale. Nella seconda carta, penna e calamaio riportano la memoria a una scuola lontana. Le ultime due sale sono una ricostruzione della vita familiare degli alunni: la cucina e i giochi.

Ricevi notifiche in tempo reale sul tuo dispositivo. Riceverai 1 notifica al giorno con la notizia di punta.