Palazzo Estense, un “resort” d’altri tempi

Dall'era D'Esta alla proprietà di Pellgrini-Robbioni, fino all'avvento di Veratti

Nel 1755 il Duce d’Este si innamora di Palazzo Estense. Dieci anni dopo la splendida dimora è di sua poprietà e in fase di trasformazione, sia nella struttura sia nei Giardini. Giancarlo Angeleri prosegue l’esplorazione storica del municipio varesino.

Ricevi notifiche in tempo reale sul tuo dispositivo. Riceverai 1 notifica al giorno con la notizia di punta.