Play, la paura di socializzare in un libro

Nasce per essere destinato ai ragazzi. Ma subito diventa anche un valido strumento per i genitori, per aiutarli a comprendere la difficile età dell'adolescenza. A raccontarlo nei dettagli è l'autrice Laura Orsolini

L’amore adolescenziale, la timidezza, il difficile rapporto genitori \ figli, l’omosessualità. Sono tanti i temi toccati nel romanzo di Laura Orsolini, intitolato PLAY e ambientato nel gallaratese. 

 

Play racconta di Vasco, un giovane gallaratese introverso che fatica a socializzare con i suoi coetanei e che preferisce passare i pomeriggi chiuso nella sua camera, giocando alla Play Station.  Un evento casuale, però, stravolgerà la sua vita, aiutandolo a maturare e a trovare un nuovo equilibrio. 

Ricevi notifiche in tempo reale sul tuo dispositivo. Riceverai 1 notifica al giorno con la notizia di punta.