Sacro Monte, l’arte popolare saluta l’edizione più inclusiva

Si chiude in bellezza la grande rassegna teatrale diretta da Andrea Chiodi. Protagonista del gran finale, la BandaDante, con l'orchestra Sparagna e Davide Rondoni. Uno spettacolo di cultura e di coinvolgimento, complice la sinergia con Karakorum

Una rassegna ancor più efficace del solito, aperta, inclusiva, capace di abbinare l’arte più raffinata a una dimensione popolare, coinvolgente, radicata nel Tempo.

Tra Sacro e Sacro Monte saluta il suo pubblico con la travolgente performance di Bandadante, plaude alle felici sinergie trovate quest’anno: Treccani, Villa Panza, Karakorum e non solo. E per voce del suo direttore, anima e motore propulsivo Andrea Chiodi, invita Varese a porre ancora più in alto l’asticella delle ambizioni.

Ricevi notifiche in tempo reale sul tuo dispositivo. Riceverai 1 notifica al giorno con la notizia di punta.