Sgarbi e la vetta dell’arte sacra

Lectio magistralis del noto critico d'arte, ospite del Chiara e del Comune di Azzate

Una rivendicazione d’orgoglio per le nostre radici cristiane, per il valore intrinseco dell’arte sacra, per la sublime fusione di quest’ultima con la bellezza: combinazione che raggiunge l’apice in cima ai nostri Sacri Monti. Questa la sintesi dell’affascinante relazione che Vittorio Sgarbi ha tenuto di fronte alle centinaia di spettatori accorsi ad Azzate per il Festival del Racconto del Premio Chiara.

Ricevi notifiche in tempo reale sul tuo dispositivo. Riceverai 1 notifica al giorno con la notizia di punta.