Stefania Miano e l’arte dei pensieri cuciti

L'architetto espone a Busto Arsizio le proprie opere realizzate in nome della Fiber Art, valorizzazione creativa dei tessuti (ma anche di ricordi e sensazioni)

Ultimi giorni per ammirare le opere di Stefania Miano, in mostra fino al 27 Marzo nella sala d’arte del Santuario di Santa Maria, a Busto Arsizio.

In linea coi principi della fiber art, l’esposizione si presenta al pubblico con un titolo intrigante “Pensieri cuciti tra stoffe impazienti”, esprimendo nel migliore dei modi l’essenza di una branca creativa che nell’arco di un secolo ha attinto e mescolato spunti e linguaggi da epoche e correnti diverse, ancorando la propria vocazione all’intensità comunicativa della materia e al moto perpetuo di una instancabile ricerca.

Questo vero e proprio inno, alla potenza evocativa dei tessuti, risulta ancor più significativo in una città come Busto, che alla gloriosa storia dell’impresa tessile affianca una robusta tradizione culturale.

Architetto di professione, studiosa e appassionata di Arti Visive, Miano propone così una serie di affascinanti arazzi, frutto di un intreccio irrobustito dal filo dei ricordi.

La mostra sarà accessibile nei pomeriggi giovedì e venerdì e nelle intere giornate di sabato e domenica.

Ricevi notifiche in tempo reale sul tuo dispositivo. Riceverai 1 notifica al giorno con la notizia di punta.