Teatro al Sacro Monte, un inno alla Speranza

Dal 2 Luglio, sei spettacoli sulla Terrazza del Mosè. In scena, le compagnie del territorio. Chiodi: "Dopo 11 anni, siamo pronti per il grande salto". Ma Varese lo sa?

Sei spettacoli per altrettante serate che ci restituiscono l’arte, il teatro, il soffio di energia e di cultura cui per troppo tempo abbiamo dovuto rinunciare.

La Rassegna Tra Sacro e Sacro Monte crede nella ripartenza, ma cambia la formula, facendo di necessità virtù. Se è vero che le incertezze dell’emergenza e la paralisi del settore che ne è derivata hanno reso impossibile una programmazione di lungo termine e ampio respiro, è altrettanto vero che l’organizzazione ha deciso di limitare il raggio senza sacrificare lo spirito pionieristico dell’operazione che nasce per portare Varese ad alta quota. In tutti i sensi.

Ecco, allora un team di artisti e compagnie delle nostre zone, pronti a portare in vetta i loro lavori due volte, alle 19.00 e alle 21.30.

Il tutto benedetto e promosso dai grandi nomi della scena nazionale, habitué del festival e innamorati della nostra montagna, da Massimo Popolizio a Tindaro Granata, da Arianna Scommegna, Elisabetta Pozzi, Giacomino Poretti e altri volti, voci, navigate esperienze.

Nell’intervista ad Andrea Chiodi, un messaggio alla Varese che conta: “Siamo pronti per il grande salto”

Appuntamento il 2, 9, 16, 23, 28 e 30 Luglio. Titoli, dettagli e protagonisti sono consultabili su www.trasacroesacromonte.it

 

Ricevi notifiche in tempo reale sul tuo dispositivo. Riceverai 1 notifica al giorno con la notizia di punta.