Accam, tre mesi per decidere

Unanimità. Così l'assemblea del Consorzio ha votato i 3 mesi "sabbatici" per scegliere il destino dell'inceneritore

Revamping o riconversione. Queste le due alternative che, entro Luglio, verranno valutate dai professionisti che saranno scelti direttamente dai Comuni di Accam. Esclusa a priori l’ipotesi di chiusura. Ma il presidente Antonelli continua a credere fortemente nell’ammodernamento dell’impianto: “Il revamping – dice – è l’unico modo per garantire efficienza, rispetto per l’ambiente e risparmio delle tariffe”.

Ricevi notifiche in tempo reale sul tuo dispositivo. Riceverai 1 notifica al giorno con la notizia di punta.