“All’Ospedale in carrozzina, missione impossibile”

Per Maurizio accompagnare al Del Ponte la moglie, costretta su una sedia a rotelle, somiglia a una via crucis: l'ingresso delle auto non è consentito, i posti riservati sono pochi e perennemente occupati. Risultato, lunghe passeggiate e faticose salite

Di gite in ospedale, purtroppo, i coniugi Ganassin ne fanno parecchie, tanto da aver accumulato parecchia esperienza in termini di accessibilità e parcheggi.

Anche per questo la situazione al Del Ponte stupisce (e affatica) entrambi.

Impossibile, per loro, accedere al nosocomio in auto, perché il personale vieta l’ingresso alle vetture di pazienti e visitatori. Decisamente improbabile la sosta in Piazza Biroldi, perché i pochi stalli riservati ai disabili sono perennemente occupati.

Di conseguenza, la pesante carrozzina della signora Carla dev”essere spinta, o per un lungo tratto (dal parcheggio di via Bixio), o per un tratto più breve ma in salita (dall’area adiacente l’ospedale).

Il fatto che poi, all’interno del perimetro, saltino all’occhio dei posti auto vuoti, rende il tutto ancor più fastidioso.

L’appello di Rete55 ad ASST Sette Laghi e Comune di Varese: migliorate gli accessi e aumentate i posti auto riservati.

Ricevi notifiche in tempo reale sul tuo dispositivo. Riceverai 1 notifica al giorno con la notizia di punta.