Cassani tira dritto: “Voti dai Sinti? Mai!”

Nel giorno dello sgombero, le parole del sindaco di Gallarate, che risponde al pollice verso della comunità di fronte alla sua offerta e smentisce le voci sulla sua campagna elettorale

“Abbiamo fatto il possibile per rendere lo sgombero meno traumatico, offrendo denaro e assistenza a donne e minori. Più di questo, non possiamo proporre: e se concederemo una proroga sarà di pochi giorni, non certo di settimane o di mesi”. Così il sindaco di Gallarate Andrea Cassani commenta le polemiche dei Sinti, nel giorno in cui le prime casette vengono rimosse da via Lazzaretto (vedi il servizio https://www.rete55.it/notizie/primo-piano/sinti-al-via-di-sgombero-trattativa-in-salita/ ).

Qualcuno racconta che in  campagna elettorale, nel 2016, qualche sostenitore dell’attuale borgomastro avrebbe chiesto voti alla stessa comunità Sinti. Ma Cassani smentisce: “Facciano i nomi o stiano zitti”.

Ricevi notifiche in tempo reale sul tuo dispositivo. Riceverai 1 notifica al giorno con la notizia di punta.