“Come raccontare ai bambini l’orrore di Morazzone”

La psicologa Sava Perilli, la quale guida il team di professionisti a supporto degli amici e dei compagni di scuola di Daniele Paitoni, assassinato a Morazzone, illustra l'importanza della comunicazione e di una comunità capace di trasmettere ai più piccoli una verità dolorosa, a distanza di sicurezza dal clamore dei social

Sava Perilli, psicologa dell’emergenza, si occupa del team che sta affiancando gli alunni della scuola di Gazzada Schianno frequentata da Daniele Paitoni, il bimbo di 7 anni barbaramente assassinato a Morazzone.

Nelle parole della professionista, l’esigenza di spiegare ai più piccoli un fatto denso di orrore e atrocità, che non va negato, ma comunicato nel modo giusto.

In agguato, infatti, c’è il disturbo da stress post traumatico. 

Per rivedere l’intervista integrale alla dottoressa Perilli, clicca qui.

Ricevi notifiche in tempo reale sul tuo dispositivo. Riceverai 1 notifica al giorno con la notizia di punta.