Droni e soldati, il sindaco dichiara guerra allo spaccio

Violenze, venditori di morte, aggressioni. Il parco delle Groane tra Cesano Maderno e Ceriano Laghetto è diventato inaccessibile. E la vita dei pendolari è diventato un incubo

“Non esistono zone franche. La guerra ai delinquenti sarà senza quartiere, con tanto di soldati e di droni per il controllo aereo”. Dante Cattaneo, sindaco di Ceriano Laghetto, non arretra di un centimetro. Il Parco delle Groane, tristemente noto perché infestato dagli spacciatori, dev’essere ripulito. E lo stesso vale per la stazione ferroviaria e i treni. La vita dei pendolari, alla luce di recenti e gravissime aggressioni, si è trasformata in un incubo.

Ricevi notifiche in tempo reale sul tuo dispositivo. Riceverai 1 notifica al giorno con la notizia di punta.