fbpx

“Gallarate straniera? Oggi no, la rotta è cambiata”

Rispetto ad altre città del varesotto, l'incremento degli stranieri si è fortemente ridotto. Parola del sindaco Cassani

38 nuovi stranieri per 489 nuovi residenti. A Gallarate, negli ultimi cinque anni. Un numero modesto, soprattutto se confrontato con la vicina Busto Arsizio dove, a fronte di un incremento complessivo dei residenti pari a 1407 persone, si registrano 687 stranieri in più. 

Eppure, Gallarate risulta la città con la percentuale di stranieri più alta in provincia di Varese, con il 15,7 percento della popolazione. A seguire, Varese – Saronno e Somma Lombardo. 

Dati che non sorprendono il sindaco Andrea Cassani che commenta: “E’ uno strascico del passato. In realtà a Gallarate vi è stato un vero e proprio cambio di rotta negli ultimi anni. Soprattutto rispetto alla grande crescita degli anni Duemila. La presenza di stranieri ha subito in realtà un rallentamento,  al contrario di ciò sta avvenendo in altre città. Questo anche grazie alle politiche attivate negli ultimi anni, volte a favorire prima i gallaratesi”

Ricevi notifiche in tempo reale sul tuo dispositivo. Riceverai 1 notifica al giorno con la notizia di punta.