fbpx

Gara rifiuti, il TAR dà ragione a Galimberti

I giudici respingono il ricorso di ACSM-AGAM, che promette ricorso. Nel frattempo, il braccio di ferro si sposta su un piano politico (e pratico)

Comune di Varese batte ACSM-AGAM 1-0. Il Tribunale amministrativo ha dato ragione al sindaco Galimberti e alla nuova gara per l’affidamento del servizio rifiuti. La svolta, lo ricordiamo, risale all’anno scorso, poco dopo la firma che decretava l’ingresso di Palazzo Estense nella maxi aggregazione facente capo ad A2A e composta anche dalle ex municipalizzate di molte città lombarde. Il ritorno sul mercato dell’igiene urbana veniva considerato un danno dalla società, convinta di essersi garantita il servizio fino al 2030. Da qui il ricorso al TAR, che ha però respinto l’istanza dando ragione all’amministrazione comunale e condannando Acsm-Agam al pagamento delle spese di giudizio, pari a 10 mila euro. Ma il braccio di ferro continua.

Ricevi notifiche in tempo reale sul tuo dispositivo. Riceverai 1 notifica al giorno con la notizia di punta.