Gioventù Bruciata, Busto cala il tris

Tre assessori, una priorità: combattere il disagio giovanile, che nei giorni scorsi ha registrato la grave aggressione di un ragazzo ai danni di un quattordicenne. Maffioli, Farioli e Attolini avviano un progetto che chiama a raccolta educatori e associazioni

Tre assessori per una risposta. Culturale, sociale, aggregativa.

Allarmata dall’episodio di tremenda violenza avvenuto alcuni giorni fa, quando un ragazzo, in pieno centro, ha sferrato una bottigliata alla gola di un quattordicenne, la città di Busto Arsizio, attraverso gli esponenti di giunta Manuela Maffioli (Cultura), Osvaldo Attolini (Inclusione Sociale) e Gigi Farioli (Educazione) unisce le forze di tre esponenti di giunta: tre competenze diverse unite per un fine comune. Combattere il disagio giovanile.

Ricevi notifiche in tempo reale sul tuo dispositivo. Riceverai 1 notifica al giorno con la notizia di punta.