fbpx

“L’Ospedale non chiude, anzi si potenzia”

A dirlo con entusiasmo il sindaco di Saronno Alessandro Fagioli, durante il sopralluogo svolto insieme ai vertici dell'Asst Valle Olona, in occasione dell'arrivo della nuova Risonanza Magnetica. E i lavori non finiscono qui: previsto un investimento complessivo tra gli 8 e i 9 milioni di euro

“L’ Ospedale di Saronno chiude? Macchè”. A dirlo con orgoglio il sindaco Alessandro Fagioli, durante il sopralluogo al presidio, organizzato insieme al direttore generale dell’Asst Valle Olona Eugenio Porfido, in occasione dei lavori al pronto soccorso, dove il prossimo 27 agosto verrà installata una nuova risonanza magnetica, dal costo di 840 mila euro. L’apparecchiatura sarà in funzione da settembre. 

E non finisce qui, in partenza altri lavori, dalle nuove sale operatorie del padiglione Verde, alla riqualificazione delle zone di attesa e triage al pronto soccorso, fino all’installazione della seconda Tac. Macchinario sofisticato, dal costo di 500 mila euro. 

A completare i lavori, gli interventi per la prevenzione di incendi e la rimessa a nuovo degli impianti.

Il tutto per una spesa complessiva che oscillerà tra gli ottomila e i nove milioni di  euro. 

Dunque, un ospedale che investe nel futuro e non certo destinato alla prossima chiusura, dice il sindaco Fagioli.

Ricevi notifiche in tempo reale sul tuo dispositivo. Riceverai 1 notifica al giorno con la notizia di punta.