fbpx

Lotta al degrado. Corso Moro è di nuovo al centro

Un progetto di Politecnico, Architetti e Comune cerca di riprendere possesso di un angolo varesino diventato terra di nessuno

Dallo scorso week-end, per dirla col titolo di una celebre commedia, in Corso Moro “qualcosa è cambiato”. Per fortuna, in meglio. Protagonisti del salvataggio di un angolo di varese che sembrava condannato al perenne degrado, gli studenti di Design del Politecnico di Milano, guidati dal professor Luciano Crespi e supportati dall’Ordine degli Architetti e artefici. La mostra, inaugurata sabato, rientra nell’iniziativa 24 progetti per 4 avanzi urbani, occupa le vetrine di proprietà demaniali, nell’auspicio di poterne rialzare per sempre le serrande, e si estende ad altri 3 angoli della città a caccia di riqualificazione: l’ex scuola di Cartabbia, l’ex lavatoio di Casbeno e l’ex roccolo dei giardini Estensi.

Ricevi notifiche in tempo reale sul tuo dispositivo. Riceverai 1 notifica al giorno con la notizia di punta.