Maxi sequestro, esperienza e fiuto fanno la differenza

E' bastato osservare l'uomo per capire che, a dispetto della regolarità apparente del suo carico, ci fosse qualcosa di sospetto. Fermato dai carabinieri a Gazzada con oltre 200 kg di droga, tra marijuana e hashish è stato arrestato e ora è in carcere a Varese.

Un vecchio trattore rimorchiato da un furgone da lavoro e a bordo di quest’ultimo, un uomo di mezza età, può essere, all’apparenza, lo svolgimento di un’azione regolare in un scena di vita del tutto normale. Ma per chi ogni giorno è abituato a valutare ogni dettaglio e percepire il benché minimo accenno di cambio di umore nel comportamento di una persona, allora è tutto diverso. Ed è proprio così che è successo, i carabinieri della stazione di Azzate, nei giorni scorsi, hanno giudicato che quel 43 enne alla guida del Ford Transit a Gazzada aveva un fare molto circospetto. Ad aiutarli il fiuto dei cani addestrati per trovare ogni tipo di stupefacente in luoghi nascosti a occhio e olfatto umano. Sono stati trovati oltre 83 kg di marijuana e 140 kg di hashish suddivisi in 23 confezioni di plastica. L’uomo finito in manette è stato portato al carcere di Varese.

Ricevi notifiche in tempo reale sul tuo dispositivo. Riceverai 1 notifica al giorno con la notizia di punta.