Monteviasco, maxi bando e “affidamento rapido”

Entro fine anno l'Agenzia per il TPL pubblicherà un avviso per un lotto di gara che ricomprenda tutti e 7 gli impianti di sua competenza (Curiglia e Sacro Monte compresi). Nel frattempo, spiega il Prefetto, si procederà con un affidamento di durata limitata

Ulteriore aggiornamento della questione Monteviasco, con riferimento alla funicolare fuori uso dal Novembre 2018, quando un tragico incidente spezzò la vita del suo custode e manovratore (qui la notizia di cronaca che Rete55 pubblicò quel giorno).

Come annunciato nei giorni scorsi (per rivedere l’articolo, clicca qui), la cabina regia istituzionale convocata dal Prefetto Salvatore Pasquariello per velocizzare la riattivazione dell’impianto è tornata a riunirsi ieri pomeriggio.

Tra le notizie di maggiore rilievo emerse nel corso del vertice, c’è quella relativa al nuovo appalto: entro il 31 dicembre, l’Agenzia per il Trasporto Pubblico Locale provvederà alla pubblicazione di un “avviso di pre-informazione” avente ad oggetto un lotto di gara ricomprendente i 7 impianti che l’Agenzia stessa ha in gestione.

Si tratta di: Funicolare Como – Brunate, Funivia di Argegno – Pigra, Funivia di Malnago – Piani d’Erna, Funivia di Margno – Piani delle Betulle, Funivia di Moggio – Piani di Artavaggio, Funivia di Curiglia con Monteviasco, Funicolare di Varese Vellone – Sacro Monte di Varese.

Per procedere in modo ancor più snello, visti gli ormai 4 anni di interruzione totale del servizio, l’Agenzia procederà entro Novembre alla pubblicazione di una nuova “manifestazione di interesse”, avente ad oggetto un affidamento del servizio di durata limitata nel tempo, quindi evitando le lungaggini correlate alla pubblicazione e all’espletamento di un nuovo bando di gara.

Ricevi notifiche in tempo reale sul tuo dispositivo. Riceverai 1 notifica al giorno con la notizia di punta.