Movida, AIME: “Noi corretti, ora lasciateci lavorare”

Il week-end lungo, il primo soggetto alle nuove regole decise da pubblici esercizi e Comune di Varese, ha sortito buoni risultati. Zanforlin: "Ora rimoduliamo i divieti, perché il settore deve tornare in quota"

Da un lato, il rispetto delle regole e il gioco di squadra. Dall’altro, la necessità di risollevare un settore che l’emergenza ha messo a dura prova.

Paolo Zanforlin, titolare di un locale storico del centro di Varese e referente di AIME per i Pubblici Esercizi, plaude al buon risultato del week-end lungo.

L’ottima sinergia con le autorità, l’utilizzo efficace e discreto della security, l’ampliamento della zona pedonale, hanno permesso una miglior gestione degli afflussi nella cosiddetta movida. Resta il fatto, però, che per gli addetti ai lavori la strada è in salita, da qui l’auspicio che la morsa di permessi e divieti venga al più presto allentata.

Ricevi notifiche in tempo reale sul tuo dispositivo. Riceverai 1 notifica al giorno con la notizia di punta.