“Noi chiusi per privacy. Il Comune tolga la TARI”

Domenico Esposito, volto storico della ristorazione varesina e consigliere comunale di Forza Italia, spiega perché la pizzeria "Da Gennaro" ha deciso di prolungare i giorni di chiusura e chiede a Palazzo Estense di cancellare le scadenze fiscali

Ancora qualche giorno di chiusura per il ristorante Da Gennaro di Cartabbia, alle porte di Varese. Un locale conosciuto da tutti, ampio e spazioso, ma alle prese con i dubbi e le perplessità che caratterizzano il settore. 

Ne parliamo con Mimmo Esposito, storico collaboratore della pizzeria, nonché consigliere comunale di opposizione, eletto con Forza Italia.

Nei giorni scorsi – racconta a Rete55 – la cassa integrazione ha cominciato finalmente ad essere versata. contributo fondamentale per un’impresa che conta numerosi addetti, tra cucina e sala. Esposito chiede a gran voce a Palazzo Estense di cancellare la TARI: “Dopo due mesi e mezzo di chiusura, dice, rinviarla non ha senso. Bisogna sopprimerla”.

In questi giorni Mimmo e lo staff stanno provvedendo a sistemare il locale in vista della riapertura: tavoli più distanziati, spazio all’aperto, divisori in plexiglas, sanificazioni, mascherine per il personale.

Ci faremo trovare pronti, promette. Ma io sono abituato ad accogliere i clienti, non interrogarli“.

Per ascoltare gli interventi di altri ristoratori e baristi, clicca i seguenti link:

Corte dei Brut

I Bar di Varese. “Restiamo chiusi”

Il Teatro / Il Gestore: “Riapriamo”

Zonfrillo, Goletta di Gallarate

Il grido di chef Emanuele, Legnano

Gennaro Francese

Ricevi notifiche in tempo reale sul tuo dispositivo. Riceverai 1 notifica al giorno con la notizia di punta.