Pasqua all’estero: quarantena e tampone al rientro

I viaggiatori - al loro rientro - dovranno registrarsi sul portale di Ats Insubria

Tradizionale conferenza settimanale di Ats insubria.  Il numero dei positivi continua a calare, seppur molto lentamente. L’età media dei positivi si colloca tra i 40 e i 50 anni. L’indice RT resta a cavallo dell’uno.

La vaccinazione del personale scolastico ha coinvolto  fino ad oggi 23 mila operatori, superando la quota dell’ottanta percento.

Partite anche le vaccinazioni a domicilio, che hanno già interessato 4000 persone , un terzo dei soggetti allettati.

Dal 12 aprile – infine – partirà la vaccinazione dei soggetti tra i 75 e i 79 anni. L’iscrizione avverrà dalla piattaforma delle poste. Sempre il 12 aprile, verrà attivato l’hub di Saronno.  “Una data che non poteva essere anticipata” – dicono da Ats. “Le agende erano già state fissate su Aria. Concordando con il sindaco e i medici di famiglia abbiamo dunque fissato questa data, che coincide con quella dell’inizio della vaccinazione di massa”.

Per quanto riguarda le vacanze di Pasqua, invece, i viaggiatori residenti in provincia di Varese e in provincia di Como che partiranno per l’estero, potranno effettuare il tampone dopo cinque giorni dal loro rientro a casa, dopo essersi registrati sul portale di Ats Insubria.

 

 

 

Ricevi notifiche in tempo reale sul tuo dispositivo. Riceverai 1 notifica al giorno con la notizia di punta.