fbpx

Poldo, da schiavo a testimonial

Il cagnolino era in catene, denutrito e maltrattato. Liberato dalla LEIDAA, parteciperà, come mascotte, a #QuattroZampeinFiera

Prima le catene, poi la libertà, ora la celebrità. Lieto fine per la vicenda di Poldo, simpatico cagnolino restituito alla libertà grazie al pronto intervento della Lega Italiana Difesa Animali e Ambiente, che lo ha sottratto ai maltrattamenti cui era sottoposto a Limido di Como, dove da 4 anni viveva all’aperto, in catene, senz’acqua e denutrito. Dopo una segnalazione, giunta alla OIPA Varese, sul posto è intervenuta Grazia Ribaudo, presidente comasca di Leidaa, che ha convinto il padrone ad affidarle il povero quattrozampe, tremante, impaurito e magrissimo. Subito visitato dalla clinica veterinaria Ca’ Zampa di Brugherio, Poldo è stato curato, vaccinato e rifocillato. Ora il cucciolo sta meglio e sabato 5 Ottobre parteciperà, nelle vesti di testimonial, all’inaugurazione di #QuattroZampeinFiera, manifestazione di settore, originale ed espressamente pensata per cani, gatti e relativi padroni.

Ricevi notifiche in tempo reale sul tuo dispositivo. Riceverai 1 notifica al giorno con la notizia di punta.