fbpx

Ragazzina sfregiata, parla lo psicologo

Mattia Ramella, specializzato nella cura degli adolescenti, interviene sulle conseguenze psicologiche dell'aggressione e sulla necessità, da parte di amici e scuola, di stringersi intorno alla giovane ferita

“Una ferita al viso e una all’anima. Gli amici e gli insegnanti dovranno stringersi intorno alla loro compagna , perchè gli effetti emotivi e psicologici dello choc potrebbero accompagnare la giovane per un bel po’ di tempo”. Così Mattia Ramella, psicologo specializzato nella cura degli adolescenti, interviene a Rete55 sulle conseguenze (non solo fisiche) che l’aggressione avvenuta nel centro di Varese ai danni di una ragazza di 15 anni potrebbe avere su quest’ultima e sui suoi genitori e raccomanda alle persone di fiducia di stare vicino all’intera famiglia.

Ricevi notifiche in tempo reale sul tuo dispositivo. Riceverai 1 notifica al giorno con la notizia di punta.