Sant’Antonio, la festa c’è. Ma senza falò

La tradizionale celebrazioni dedicata al santo dalla barba bianca dovrà rinunciare al fuoco di Piazza della Motta, ma potrà contare su un'ampia rosa di iniziative tra venerdì e lunedì

Quest’anno, a causa dell’interminabile emergenza, Varese dovrà rinunciare al Falò di Sant’Antonio.

Lo annunciano, a malincuore, Monelli della Motta e Basilica di San Vittore, per voce del presidente Giuseppe Redaelli e del prevosto Monsignor Luigi Panighetti, i quali prevedono, però, di mantenere inalterata una parte preponderante delle iniziative tradizionalmente legate al Santo dalla barba bianca.

Il programma nella chiesa della Motta prevede:

sabato 15 gennaio alle 17.30, Concerto per S. Antonio del Genova Vocal Ensemble diretto da Roberta Paraninfo. L’ingresso sarà libero, esibendo il Green Pass rafforzato, fino ad esaurimento posti.

Domenica 16 gennaio, Santa Messa delle 10.30 con benedizione delle candele votive seguiranno le celebrazioni delle 12 e delle 21.

Lunedì 17 gennaio le funzioni saranno 8, 9.30, 11 e 18, mentre anche la benedizione degli Animali e dei Pani sarà proposta alle 12 in streaming tramite il sito www.santantonioabatevarese.it.

Ricevi notifiche in tempo reale sul tuo dispositivo. Riceverai 1 notifica al giorno con la notizia di punta.