Schiranna, Calemme e un giallo da 50 mila euro

Buone notizie per la piscina, che consolida i conti e adegua la struttura. Ma spunta una (costosa) incognita sulla gestione passata

La buona notizia è che la Schiranna funziona: macina utili, vanta una struttura finalmente a norma e si prepara ad una stagione sportiva di tutto rispetto. La cattiva è che le incognite sulla gestione passata non sono state ancora chiarite. E mentre il sindaco e gli attuali vertici di Aspem Reti, guidati da Alfonso Minonzio, attendono risposte e chiarezza dalla Procura, ecco spuntare un dubbio, innescato dal gestore privato dell’era Calemme: sul tavolo ci sono 50 mila euro di spese delle quali risulta difficile capire paternità e destinazione.

Ricevi notifiche in tempo reale sul tuo dispositivo. Riceverai 1 notifica al giorno con la notizia di punta.