Shampoo Varese, il brand della sostenibilità

Presentato dai fratelli Dorsi un prodotto innovativo, pratico, ecologico e radicato nel territorio. Parola d'ordine, formazione, concretizzata nell'Academy di via Vallarsa e nella stretta sinergia con Job Farm

Noi crediamo di lavarci, ma in realtà, il più delle volte, stiamo inquinando: noi stessi e l’ambiente. Perchè spesso, specie se dozzinali, i prodotti che usiamo fanno tanta scena, cioè schiuma, ma irritano la cute, contaminano le falde, sprecano acqua e ci sommergono di tubi, barattoli, bottigliette e flaconi, rigorosamente in plastica.

A tutto questo un brand tutto varesino come Dorsi, da decenni sulla piazza coi fratelli Raffaele e Alberto quali imprenditori e artisti di bellezza e benessere, ha deciso di rispondere a suon di innovazione e sostenibilità, ma anche di radicamento e appartenenza. Nasce così Shampoo Varese, prodotto solido e profumato, simile a una piccola saponetta, poco impattante e molto concentrato.

Dulcis in fundo, la tipica carta Varese, firma definitiva di un marchio che vuole piacere al pubblico, ma anche, come sottolinea la vicesindaca Ivana Perusin, sostenere e rilanciare la città che ha dato i natali alla Dorsi. E non solo per fini commerciali. La stretta sinergia con la Job Farm, i contatti con l’università, l’attenzione alle biotecnologie e, più ancora, l’Art School Dorsi Academy che, guidati da Giovanna Favero, abbiamo visitato in via Vallarsa, zona Belforte, dimostrano che la parola d’ordine del team è formazione.

Ricevi notifiche in tempo reale sul tuo dispositivo. Riceverai 1 notifica al giorno con la notizia di punta.