fbpx

Sinti in piazza, ancora una volta

A settembre dovranno abbandonare le case popolari concesse dal comune, e si ritroveranno ancora in mezzo a un a strada. Chiedono al sindaco Cassani di intervenire

I Sinti di Gallarate scendono in piazza. Ancora una volta. Per chiedere al sindaco Andrea Cassani di intervenire  e di trovare loro una sistemazione definitiva. Cinque delle diciassette famiglie allontanate a novembre dal campo di via Lazzaretto, hanno trovato riparo temporaneo nelle case popolari concesse in emergenza dal comune, ma nel mese di settembre questi alloggi dovranno essere liberati, l’intera comunità si ritroverà per strada.

Dunque i Sinti tornano a protestare, affiancati e supportati dall’attivista Dijana Pavlovic. La manifestazione si svolgerà il 22 giugno, con partenza proprio dal campo di via Lazzaretto, da quel campo in cui la comunità vorrebbe tornare a vivere. Quel campo – dice Saccone – diventato una discarica a cielo aperto.  

Noi vogliamo vivere all’aria aperta, proseguono i Sinti. Rispettando la nostra cultura e le nostre tradizioni.

 

 

 

 

Ricevi notifiche in tempo reale sul tuo dispositivo. Riceverai 1 notifica al giorno con la notizia di punta.