Somma, ambulatorio di via Fuser: al via i lavori

Emanuele Monti, presidente della Commissione Sanità di Regione Lombardia, in visita al poliambulatorio cittadino. L’edificio è in condizioni di degrado, si procede con la rimessa a nuovo. Poi Monti si concentra sul ruolo dell’ospedale Bellini

Chiude il reparto Covid all’ospedale Bellini di Somma Lombardo. Sta terminando in queste ore la sanificazione dei locali che – dalla fine di marzo a oggi – hanno ospitato i malati che, dopo aver contratto il Coronavirus, si avviavano verso la guarigione. Settimana prossima, dunque, dovrebbe tornare operativo il servizio di riabilitazione a cui quelle stanze erano dedicate prima dell’emergenza. A comunicarlo è Emanuele Monti, presidente della Commissione Sanità di Regione Lombardia, in visita al poliambulatorio di via Fuser, accompagnato da il consigliere comunale e provinciale Alberto Barcaro. Lo stabile – di competenza dell’ASST VALLE OLONA – è in condizioni di degrado. L’intonaco si stacca dalle pareti e la ruggine è evidente su tutti i balconi. Si inizierà a sostituire i vecchi infissi, molto pericolosi – spiega.  

 

Le strutture sanitarie a Somma Lombardo non mancano – prosegue Monti. Il nostro obiettivo è quello di trasferire gli ambulatori e i servizi oggi presenti qui, in via Fuser, all’interno dell’ospedale, che vanta di ampi spazi. Una volta sistemato, invece, il poliambulatorio potrebbe trovare un nuovo utilizzo, in ambito sociosanitario.

 

L’ospedale unico, conclude Monti, non cancella il ruolo dei piccoli presidi, che possono e devono continuare a rappresentare un punto di riferimento per la comunità. 

 

 

Ricevi notifiche in tempo reale sul tuo dispositivo. Riceverai 1 notifica al giorno con la notizia di punta.