Tavolini e distanze, incontro bar-vicesindaco

Un gruppo di titolari di locali del centro ha invitato il numero due della giunta di Varese, Daniele Zanzi, nel cuore della movida, per confrontarsi su regole e controlli

Ripartenza disseminata di incognite per i bar di Varese, alle prese con regole di difficile interpretazione (non solo per gli addetti ai lavori, ma anche per le forze dell’ordine addette ai controlli).

Tra i paletti più rigidi e meno comprensibili, quello relativo al rapporto tra dimensione dei tavolini e distanza tra gli avventori. Nel pomeriggio, il vicesindaco del capoluogo, Daniele Zanzi, ha incontrato una delegazione di titolari e baristi nel cuore della “movida” varesina, tra via Cattaneo e via Cavallotti.

L’incontro, come spiegano i protagonisti nel servizio di Rete55, ha avuto buon esito e ha trovato alcune linee condivise legate alla prevenzione e ai controlli.

“Fondamentale – afferma Raffaele “Skizzo” Bruscella – la sensibilità e disponibilità dei nostri clienti, cui chiediamo di attenersi scrupolosamente all’ordinanza in vigore”.

Ricevi notifiche in tempo reale sul tuo dispositivo. Riceverai 1 notifica al giorno con la notizia di punta.