Tribunale di Varese, un’aula a misura di vittima

Inaugurato un nuovo spazio che garantisce la dignità e la sicurezza del soggetto debole durante l'assunzione anticipata delle prove per reati particolarmente gravi

Un’aula a misura di vittima. E’ quella inaugurata nel tribunale di Varese dal Procuratore della Repubblica Daniela Borgonovo, alla presenza di diverse autorità e addetti ai lavori. Pensata per tutelare i soggetti deboli, vittime di violenze o abusi, coloro che, troppo spesso, l’aula garantisce privacy, riservatezza e dignità, complici i più sofisticati sistemi tecnologici. Fondamentale e in aumento, anche a Varese, l’istituto processuale dell’incidente probatorio, che su richiesta del PM e spesso su richiesta della parte offesa consente di anticipare l’assunzione dei mezzi di prova nelle fasi che precedono il dibattimento.

 

Ricevi notifiche in tempo reale sul tuo dispositivo. Riceverai 1 notifica al giorno con la notizia di punta.