Una sede per lo Schindler delle Fiamme Gialle

Inaugurata la nuova sede della Guardia di Finanza di Gallarate, intitolata al Maresciallo Luigi Cortile

In servizio alla dogana di confine di Clivio dal 1935, aiutava le famiglie ebree a fuggire in Svizzera. Scoperto dai nazisti, venne deportato nel campo di sterminio di Mauthausen, dove morì il 9 gennaio del 1945. E’ la triste storia di LUIGI CORTILE, maresciallo della guardia di finanza a cui è stata ufficialmente intitolata la nuova sede delle Fiamme Gialle di Gallarate, in via Pegoraro, dove sono operativi – da oggi – 49 militari.

Numerose le autorità civili e militari presenti al taglio del nastro. Tra loro, il comandante interregionale dell’Italia Nord-Occidentale della Gdf Giuseppe Vicanolo che ha affermato: “Questa sede porta un grande nome, da rispettare e onorare”.

Ricevi notifiche in tempo reale sul tuo dispositivo. Riceverai 1 notifica al giorno con la notizia di punta.