Festa della donna, auguri diversi

Nel 1908 la strage di operaie a New York. Nel 1946 il primo voto al femminile.

Un modo diverso per celebrare la festa delle donne. Perché prima delle mimose, delle serate insieme alle amiche, dello svago e del divertimento, c’è il tempo della riflessione. Grazie alla copertina firmata da Stefano Rossi, torniamo alle origini della Festa (1908). E al primo traguardo dell’Italia in rosa (1946).

Ricevi notifiche in tempo reale sul tuo dispositivo. Riceverai 1 notifica al giorno con la notizia di punta.