fbpx

Lumachiamo, che sprint!

Successo per la kermesse promossa dal primo allevamento di lumache di Busto Arsizio, al centro di proteste da parte di alcuni gruppi animalisti

A dispetto della nomea delle chiocciole, è stata una vera e propria partenza sprint, quella di Lumachiamo, la prima manifestazione promossa dal neonato allevamento di Busto Arsizio. Luca Torno, tra i promotori dell’evento, snocciola infatti i numeri registrati in via Canale: 40.000 lumache, 4000 visitatori e 20 operatori commerciali. Quindi, il commento: “E’ stata una vera cordata di solidarietà quella messa in atto dai visitatori di questa prima edizione di questo progetto, nato dal cuore di due imprenditori bustesi che, nonostante le minacce di un blitz animalista, non hanno piegato a nessun ripensamento”.
Presenti dunque famiglie e autorità, con lo show cooking del concorrente di MasterChef, Jerry Alotta. Oltre alle forze di sicurezza per scongiurare un possibile blitz animalista per liberare le lumache messe a dimora, dopo che alla vigilia dell’inaugurazione il campo ha subito danni. “Noi operiamo nel più rigoroso impegno ambientale, trattando con rispetto gli animali allevati”, ribadiscono comunque gli imprenditori, che hanno fatto scattare un presidio notturno, mentre proseguono le indagini del commissariato di polizia. Insomma, veloci in questo caso sono andate anche le polemiche. Ma, almeno in occasione dell’inaugurazione dell’allevamento, non hanno raggiunto le lumache.

Ricevi notifiche in tempo reale sul tuo dispositivo. Riceverai 1 notifica al giorno con la notizia di punta.