fbpx

Aggredisce 5 donne, in cella predatore seriale

Agiva tra basso varesotto e altomilanese, con il viso coperto da un passamontagna e un paio di guanti in lattice. Fondamentale il lavoro della Scientifica

L’ordinanza lo ha raggiunto in carcere, dove già è rinchiuso per altri reati e dove, a quanto pare, dovrà restare molto più a lungo, dovendo rispondere di violenza sessuale, rapina e sequestro di persona. Lui, italiano di 35 anni, è ritenuto responsabile di 5 aggressioni ai danni di altrettante donne, sorprese a volto coperto nei distributori di benzina e trascinate con la forza in luoghi isolati. Fondamentale il ruolo della Polizia Scientifica di Milano, che ha affiancato i commissariati di Busto Arsizio e Legnano.

Ricevi notifiche in tempo reale sul tuo dispositivo. Riceverai 1 notifica al giorno con la notizia di punta.