Barava all’esame per la patente, denunciato

L'uomo, 52 anni, aveva auricolare e telefono collegati con un complice. In cambio di 2500 euro

Due telefoni e un’auricolare. Questo il sofisticato e tecnologico stratagemma architettato da un uomo per aggiudicarsi la patente di guida senza fare fatica. Il soggetto, 52 anni, di origini egiziane ma cittadino italiano, stava sostenendo l’esame di teoria presso gli uffici della motorizzazione di Varese. Sul posto, però, oltre alla vigilanza dell’agenzia, c’erano anche i carabinieri, insospettiti dall’atteggiamento dell’uomo e, in particolare, dalla sua innaturale postura, pensata per consentire alla videocamera del cellulare di inquadrare le domande del test, trasmettendole a un complice, che dall’altro capo del telefono suggeriva le risposte corrette. Smascherato dai militari dell’arma, l’aspirante patentato è stato trovato in possesso di 2500 euro in contanti, che si presume fossero destinati al suggeritore, nel caso il piano avesse avuto successo

Ricevi notifiche in tempo reale sul tuo dispositivo. Riceverai 1 notifica al giorno con la notizia di punta.