Bufera di arresti, demolito l’impero del Mullah

Maxi operazione di Guardia di Finanza e Carabinieri: 43 persone arrestate, tra imprenditori, politici e amministratori pubblici

43 persone arrestate, 12 in carcere, 16 ai domiciliari, 3 con l’obbligo di dimora e 12 di firma). Le ipotesi di reato sono associazione per delinquere aggravata dall’aver favorito un’associazione di stampo mafioso e finalizzata alla corruzione; finanziamento illecito ai partiti, turbativa d’asta, false fatturazioni, auto riciclaggio, abuso d’ufficio.

In campo, 250 uomini di carabinieri e guardia di finanza nelle province di Milano, Varese, Monza Pavia, Alessandria, Torino e Asti.

Al momento, siamo ancora nella fase delle indagini ed è presto per esprimersi con toni definitivi vista la gravità delle accuse. Ma il quadro dipinto da Procura di Milano e Direzione Antimafia parla di un sistema feudale, con tanto di sovrano e vassalli. A capo della componente varesina dell’inchiesta, appunto, c’è Nino Caianiello, plenipotenziario di Forza Italia.

Ricevi notifiche in tempo reale sul tuo dispositivo. Riceverai 1 notifica al giorno con la notizia di punta.