Bulli a Gallarate, tre ragazzi in comunità

Un altro episodio di bullismo, questa volta a Gallarate. Nei guai tre minorenni

Minacce, lesioni, rapina, estorsione e danneggiamenti. Denunciati un diciassettenne, un sedicenne e un quindicenne. I tre erano soliti ripetere diversi atti di bullismo nei confronti di due fratelli, di quattordici e tredici anni, scaturiti in episodi come la richiesta di una banconota da 5 euro unita a occhiali da sole poi danneggiati irreparabilmente, il tutto in un clima di derisione e minacce. Proprio durante una di queste reiterate violenze a Gallarate, è intervenuto il padre delle vittime, ma gli indagati, senza alcun timore, hanno dichiarato di non aver paura della Polizia e che, in caso di denuncia, sarebbero andati sotto casa della famiglia. Una volta appreso che il padre aveva effettivamente denunciato quanto accaduto, il trio è passato alle minacce telefoniche e successivamente fisiche nei confronti del fratello minore, costringendolo a consegnare loro 5 euro e pretendendo ulteriori somme di denaro con schiaffi che hanno portato a lesioni all’orecchio sinistro. Gli investigatori del Commissariato di Pubblica Sicurezza di Gallarate hanno potuto procedere dunque con l’identificazione dei soggetti richiedendo e ottenendo dal Tribunale competente i provvedimenti di custodia cautelare. I tre minorenni sono stati collocati presso le comunità di Castronno, Varese, Peschiera Borromeo, Milano e Suardi, Pavia.

Ricevi notifiche in tempo reale sul tuo dispositivo. Riceverai 1 notifica al giorno con la notizia di punta.