fbpx

Busto, l’ultimo saluto a Gian Pietro Rossi

La città rende omaggio allo storico senatore, più volte sindaco della città e fino all'ultimo attivo protagonista della comunità locale

L’ultimo emozionante saluto. Al sindaco. Al senatore. Al cittadino. All’uomo. Busto Arsizio ha reso omaggio a Gian Pietro Rossi, scomparso nella notte tra martedì e mercoledì, all’età di 92 anni.

Storico senatore bustocco, esponente politico democristiano, più volte sindaco della città e fino all’ultimo attivo protagonista della comunità locale, Rossi si è spento tra le mura de “La Provvidenza”, la casa degli anziani bustocchi, quella che lui stesso aveva contribuito a consolidare e ampliare, come dimostrano le foto in bianco e nero affisse nel Padiglione Papa Giovanni.

I funerali si sono svolti nella Basilica di San Giovanni e si sono trasformati in un abbraccio collettivo da parte della sua città. A lui e a tutta la sua famiglia. 

Officiata da Monsignor Severino Pagani, la cerimonia ha visto la partecipazione di tanta gente comune e di numerose autorità locali. 

Lo ricorda con emozione il sindaco di Busto Emanuele Antonelli, che dice: “Mi sgridava quando, secondo lui, facevo degli errori. Era una persona innamorata profondamente della politica. Per lui era vita”.

 

 

 

Ricevi notifiche in tempo reale sul tuo dispositivo. Riceverai 1 notifica al giorno con la notizia di punta.